Quali sono le misure richieste per doccia walk-in?

Quali sono le misure richieste per doccia walk-in?

Le docce walk-in, prive di piatto doccia e caratterizzate da un accesso senza barriere, stanno diventando sempre più popolari per la loro estetica moderna e l’accessibilità. Tuttavia, per progettare una doccia walk-in funzionale e confortevole, è importante conoscere le misure richieste per doccia walk-in e le proporzioni da considerare.

Misure richieste per doccia walk-in

  • Profondità: La profondità minima consigliata è di 70 cm, per garantire un’adeguata libertà di movimento all’interno della doccia. Per docce più spaziose, si consiglia una profondità di 90-100 cm.
  • Larghezza: La larghezza minima dipende dalla presenza o meno di una seduta. Per una doccia senza seduta, la larghezza minima è di 80 cm. Se si desidera installare una seduta, la larghezza minima aumenta a 120 cm per permettere un comodo accesso e movimento.
  • Altezza: L’altezza minima è di 200 cm, per permettere a persone di diversa altezza di stare comodamente in piedi sotto la doccia. Se si desidera installare un soffione doccia a pioggia, è consigliabile aumentare l’altezza a 210-220 cm.
Quali sono le misure richieste per una doccia walk-in?

Espansione verso proporzioni lussuose

Per chi desidera un’esperienza di doccia opulenta, le dimensioni possono essere ampliate in modo significativo. Un’area di circa 1,5 metri per 1,5 metri consente un’estensione indulgente, in grado di ospitare diverse funzioni come soffioni multipli e sedute.

Ingresso a soglia zero

Una caratteristica fondamentale di una doccia walk-in è il design a soglia zero, che garantisce l’assenza di gradini all’ingresso, aumentando l’accessibilità e favorendo una continuità estetica elegante.

Proporzioni e accessibilità

  • Pendenza del pavimento: Il pavimento della doccia walk-in deve avere una pendenza minima del 2% verso lo scarico per favorire il deflusso dell’acqua.
  • Zona di entrata: L’area di entrata della doccia deve essere libera da ostacoli per facilitare l’accesso a persone con mobilità ridotta.
  • Seduta: Se si installa una seduta, questa deve essere posizionata ad un’altezza confortevole e avere una profondità di almeno 45 cm.
  • Maniglioni e barre di appoggio: L’installazione di maniglioni e barre di appoggio è consigliata per aumentare la sicurezza e la stabilità all’interno della doccia.

Orientamento del soffione

L’installazione del soffione all’interno dello spazio di passaggio richiede un posizionamento strategico. Idealmente situato a una certa distanza dall’ingresso, il soffione deve essere posizionato in modo da spruzzare l’acqua verso l’interno, evitando potenziali perdite.

Impianti di sicurezza

La sicurezza in una cabina doccia è fondamentale. Per questo motivo, l’incorporazione di barre afferrabili è una pratica standard, posizionate a un’altezza di circa 0,84-0,91 metri dal pavimento, progettate per sostenere un peso considerevole per un’assistenza sicura.

Quali sono le misure richieste per una doccia walk-in?

Considerazioni aggiuntive:

  • Tipo di doccia: Le docce walk-in possono essere realizzate con diverse tipologie di box doccia, come quelli in vetro temperato o in cristallo. La scelta del box doccia influenzerà le dimensioni e l’estetica della doccia.
  • Spazio a disposizione: Le misure minime sopra indicate possono variare in base allo spazio a disposizione nel bagno.
  • Esigenze personali: È importante considerare le esigenze personali e di tutti i membri della famiglia per progettare una doccia walk-in confortevole e funzionale.

Consigli per la progettazione

  • Consultare un architetto o un interior designer: Professionisti esperti possono aiutare a progettare una doccia walk-in che si adatti perfettamente alle vostre esigenze e allo stile del vostro bagno.
  • Richiedere preventivi a diverse ditte di installazione: Confrontare i preventivi di diverse ditte vi aiuterà a trovare la soluzione più conveniente per la vostra doccia walk-in.
  • Scegliere materiali di alta qualità: I materiali utilizzati per la doccia walk-in, come il piatto doccia, il box doccia e i rivestimenti, devono essere di alta qualità per garantirne la durata nel tempo.

Conclusione

L’orchestrazione di una cabina doccia in un bagno incarna l’eleganza senza trascurare la funzionalità. Si tratta di un concerto di misure, in cui ogni aspetto – dalle dimensioni spaziose alla collocazione strategica dei vari elementi – contribuisce alla coreografia di un paradiso per la doccia.

Indipendentemente dal fatto che si tratti di un bagno ristretto o di un’ampia suite padronale, le misure metriche precise facilitano la creazione di una cabina doccia che incarna sia un rifugio tranquillo sia un punto fermo funzionale della vita moderna. Se realizzata con cura, una cabina doccia trascende il suo scopo primario, elevandosi a una sfera di lusso sereno simile a una spa personale.

Con una progettazione attenta e la scelta di materiali e accessori di alta qualità, è possibile creare una doccia walk-in funzionale, confortevole e accessibile a tutti.

Ti è piaciuto leggere questo articolo? Allora scopri altri articoli correlati all’argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *